Le Newsletter Nazionali delle Categorie

                                                

 

Anno III - nr. 7/19
20 novembre 2019

 

 

In questo numero:
ALIMENTAZIONE
ARTISTICO
AUTORIPARAZIONE
BENESSERE
COMUNICAZIONE
IMPIANTI
IMPRESE DEL VERDE
LEGNO ARREDO
MODA
SERVIZI E TERZIARIO

 

 

ALIMENTAZIONE – Comitato nazionale per la sicurezza alimentare

 

Il giorno 2 ottobre scorso si è tenuta la riunione della Sezione consultiva delle associazioni dei consumatori e dei produttori in materia di sicurezza alimentare del Comitato nazionale per la sicurezza alimentare (CNSA), alla  quale ha partecipato il Responsabile del settore alimentare Arcangelo Roncacci. Sulla base degli esiti del questionario somministrato ai componenti della Sezione consultiva, il Gruppo di lavoro specifico ha elaborato delle FAQ per il cittadino-consumatore con una infografica di accompagnamento. Le FAQ comprendono informazioni di carattere generale e chiariscono alcune definizioni quali prodotto surgelato/congelato e come le procedure di surgelazione/congelamento aiutano a conservare gli alimenti per periodi di tempo molto più lunghi rispetto alla semplice refrigerazione. In particolare, vengono affrontati i temi relativi all’uso del freddo (in ambito domestico) come opportunità per migliorare sicurezza e conservabilità  e per ridurre gli sprechi e nel campo professionale a fini sanitari (ad es. Anisakis) o per preservare la qualità nutrizionale o come procedura all’interno del processo produttivo. Vengono inoltre fornite al consumatore una serie di indicazioni riguardanti le regole, i tempi e le procedure da seguire nel trattamento di un prodotto congelato/surgelato e specificate le finalità dell'informazione al consumatore prevista dalle norme vigenti.
È stato poi presentato il documento di elaborazione dei risultati del questionario sottoposto ai componenti della Sezione consultiva per conoscere la percezione della problematica sulla corretta lettura e interpretazione dei dati del controllo ufficiale da parte delle diverse entità che compongono la Sezione (consumatori, produttori, istituzioni). Questo documento costituirà il riferimento per il gruppo di lavoro per la predisposizione di materiale informativo ad hoc per il cittadino.

 

 

ALIMENTAZIONE – Audizione parlamentare sull’aumento dei dazi USA su alcune produzioni agroalimentari

 

Il 30 ottobre scorso una delegazione di Confartigianato composta da Guido Radoani, Coordinatore nazionale categorie e da Arcangelo Roncacci , Responsabile del settore alimentare, ha partecipato all’audizione  presso la XIII Commissione Agricoltura della Camera dei Deputati sulle iniziative a tutela del comparto agroalimentare a fronte dell’aumento dei dazi Usa. I prodotti più colpiti dal provvedimento dell’Amministrazione statunitense saranno, oltre a quelli del settore lattiero-caseario in cui lavorano oltre 1.900 imprese artigiane e che vanta ben 275 tipi di formaggi Dop e Igp, anche i salumi e i distillati. Abbiamo sottolineato che il settore agroalimentare italiano, in cui operano 89mila imprese artigiane, rischia di perdere oltre un miliardo di euro a causa dell’applicazione dei dazi statunitensi e che pertanto servono contromisure del Governo italiano per sostenere le nostre aziende. Per compensare il calo più che probabile di vendite negli Stati Uniti, dovuto sostanzialmente all’incremento dei prezzi finali per l’ incidenza dei dazi, abbiamo sollecitato interventi, anche temporanei, di sostegno economico alle imprese e programmi di promozione commerciale per favorire la penetrazione delle nostre imprese in nuovi mercati alternativi, soprattutto con produzioni a marchio DOP ed IGP. Di fronte ad un aumento del 13% della domanda in USA di prodotti italiani nei primi sei mesi del 2019, è da registrare il tentativo dell’amministrazione statunitense di recuperare con una politica protezionistica quote di mercato domestico a  favore della produzione autoctona. Ciò potrebbe determinare  il rischio di un‘invasione in Italia di prodotti Usa “italian sounding” per contrastare la quale abbiamo richiesto di aumentare i meccanismi di tracciabilità dei prodotti e di promuovere campagne di informazione per rendere riconoscibile ai consumatori la qualità dei prodotti alimentari made in Italy.

 

 

ALIMENTAZIONE – Riunione del Consiglio Direttivo

 

Il 26 settembre si è tenuta la riunione del Consiglio Direttivo di Confartigianato Alimentazione, presieduto da Massimo Rivoltini. Il Presidente, nell’imminenza dell’inaugurazione del primo store di ComprArtigiano a Roma, ha ricordato la valenza del progetto che costituisce una reale mediazione tra reale e virtuale consentendo anche alle piccole imprese di poter utilizzare al meglio le nuove tecnologie per accedere a nuovi mercati. C’è la concreta possibilità con gli store di agganciarsi ai flussi turistici anche con forniture che siano limitate nella quantità ma opportunamente continue. Certamente resta un rischio di impresa in quanto non vi sono garanzie assolute.
Il Responsabile Arcangelo Roncacci ha presentato una nota di Confartigianato Veneto relativa alla richiesta di modificare la legge-quadro sull’artigianato nella direzione di consentire alle imprese di trasformazione alimentare la somministrazione diretta dei prodotti, senza che questa sia considerata come attività strumentale ed accessoria rispetto all’attività principale di produzione alimentare, come dispone attualmente la legge. Ha inoltre relazionato sull’intervento effettuato in sede di Consulta delle categorie e sui punti emersi nella discussione. Il Consiglio Direttivo ha approvato la proposta del Veneto, dando mandato ad avviare le procedure interne di verifica della fattibilità della stessa.
E' stata inoltre evidenziata l'importanza di presidiare la prossima edizione di Cibus in quanto vetrina internazionale di rilievo e naturale palcoscenico per la valorizzazione delle produzioni agroalimentari artigiane.

 

 

ALIMENTAZIONE – Riunione Minsalute Attuazione Reg. Ue 625/2017 relativo ai controlli sanitari

 

Si è svolta il 3 ottobre scorso una riunione presso il Minsalute, alla quale ha partecipato Arcangelo Roncacci, Responsabile del settore alimentare, riguardante la presentazione,  in attuazione della delega al Governo per l’adeguamento della normativa nazionale alle disposizioni del Reg. (UE) 2017/625 in materia di controlli sanitari, delle due bozze di riformulazione del DLgs 6 novembre 2007, n. 193, per quanto attiene la definizione delle autorità competenti, del regime sanzionatorio e del quadro delle abrogazioni e modifiche, e del DLgs 19 novembre 2008, n. 194, relativo alle tariffe per il controllo sanitario.
È stato previsto che con l’entrata in vigore dei due provvedimenti  - auspicabile entro il 14 dicembre prossimo, data di applicazione del Regolamento - saranno abrogati sia la Legge 283/62 relativa alla Disciplina igienica della produzione e della vendita delle sostanze alimentari e delle bevande nonché del relativo regolamento di esecuzione DPR 327/1980; è stato comunque specificato che parte della  Legge 283/62 sarà trasposta nel DLgs 6 novembre 2007, n. 193 come rinovellato. In considerazione dei tempi alquanto stretti, visto l’iter legislativo che prevede anche il passaggio nella Conferenza Stato-Regioni, è stato richiesto alle associazioni di categoria di poter presentare velocemente le loro osservazioni. Da parte nostra abbiamo provveduto a trasmettere due specifiche note rispettivamente alle due bozze, nelle quali abbiamo sottolineato che il trasferimento della normativa nella legislazione nazionale debba avvenire senza che su determini un’alterazione delle pari condizioni di concorrenzialità tra le imprese comunitarie, generando disuguali oneri tra le stesse, e siamo entrati nel merito di alcune specifiche disposizioni, rilevanti per la categoria, di cui provvederemo a darne comunicazione con apposita circolare.

 

 

ARTISTICO/Orafi – Consiglio Direttivo

 

Il Consiglio Direttivo di Confartigianato Orafi, presieduto da Luca Parrini e svoltosi lo scorso 30 settembre, ha tracciato la linea programmatica per il 2020 deliberando di promuovere una forte attività di comunicazione e promozione dedicata ai prodotto dell'oreficeria italiana e alla figura dell'artigiano orafo. Gli altri temi dell’incontro sono ruotati attorno alle questioni legate alla formazione ed alla promozione del mercato interno. Il Consiglio ha auspicato una maggiore comunicazione tra le scuole ITS per differenziare la proposta formativa a seconda della vocazione manifatturiera dei territori.

 

 

ARTISTICO/Restauro – Convegno Interreg Italia-Svizzera a Novara

 

L'8 novembre si è tenuto a Novara, presso il Complesso Monumentale del Broletto, un importante momento di approfondimento sul tema della manutenzione programmata dei beni culturali e della valorizzazione delle figure professionali coinvolte nel processo.
Il convegno dal titolo "I Sacri Monti: patrimonio comune di valori, laboratorio per la conservazione sostenibile e una migliore fruibilità turistica dei beni culturali" rientrava nelle iniziative sostenute dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale Italia/Svizzera ed è stato organizzato in collaborazione con Confartigianato Imprese Piemonte Orientale con la partecipazione, in qualità di relatori, del Presidente Confederale Giorgio Merletti e del Presidente di Confartigianato Restauro Vincenzo Basiglio intervenuti nella tavola rotonda pomeridiana sul tema delle figure professionali “strategiche” negli interventi di manutenzione e sulle criticità di selezione degli operatori.

 

 

AUTORIPARAZIONE – Soddisfazione di Confartigianato Autoriparazione per il Tavolo sull’automotive promosso dal MiSE

 

Apprezzato da Confartigianato Autoriparazione l’avvio, avvenuto il 18 ottobre 2019, del tavolo sull’automotive promosso dal Ministro Sviluppo Economico Stefano Patuanelli, per un confronto a 360° con tutti gli attori della filiera. Obiettivo del tavolo è il rilancio del settore, quale forza economica trainante per il nostro Paese anche in termini occupazionali, che va accompagnato e sostenuto nel processo di transizione verso l’elettrico e la mobilità eco-sostenibile affinché il passaggio non crei ricadute negative, ma vantaggi e opportunità di sviluppo per la filiera produttiva. Occorre individuare le priorità di azione da tradurre in politiche di Governo nel breve, medio e lungo periodo, analizzando tutte le implicazioni della grande trasformazione tecnologico-digitale in atto nell’automotive, per capire quali sono i nuovi orizzonti della mobilità e le esigenze da supportare, quali strumenti mettere in campo per affrontare tempestivamente il futuro sfidante. Questo cambiamento richiede in primis: competenze sempre più avanzate, quindi maggiori investimenti in formazione, ricerca, innovazione e sviluppo; interazione più forte tra mondo delle imprese, della ricerca e Università; interventi sul fronte delle infrastrutture. In tale ottica, per dare organicità e produttività al tavolo sia nel merito che nel metodo, sono stati creati tre Gruppi di Lavoro focalizzati su “Sostegno alla domanda di mezzi di trasporto orientati sui nuovi standard tecnologici energetici e di mobilità sostenibile”, “Sostegno all’offerta di mobilità e alla transizione tecnologica della filiera”, “Supporto per lo sviluppo delle reti infrastrutturali”. Il Presidente Alessandro Angelone, assicurando  il contributo di Confartigianato Autoriparazione ai lavori del tavolo, ha messo in risalto alcuni punti importanti. Il comparto dell’autoriparazione rappresenta una componente essenziale della filiera che abbraccia tutto l’ambito della manutenzione, dei controlli tecnici e della riparazione dei veicoli, e che svolge un servizio determinante non solo sul piano tecnico garantendo l’efficienza del parco auto circolante, ma anche di pubblica utilità concorrendo attivamente alla tutela della sicurezza degli utenti, nel rispetto dell’ambiente. Puntare in maniera frenetica verso la trazione elettrica è controproducente sia poiché è un ambito che presenta ancora varie incognite, sia in quanto il motore endotermico ha molte potenzialità e possibilità di impiego anche con i carburanti alternativi e abbandonarlo significherebbe mettere a rischio il settore produttivo interessato. Oltre alle auto, andrebbe concentrata l’attenzione anche su altre fonti di inquinamento ambientale, come gli aerei e le navi, che finora non sono presi in considerazione.  

 

 

AUTORIPARAZIONE – Confartigianato autoriparazione di nuovo ospite  del programma “Mi manda RaiTre”

 

Prosegue la guida ai consumatori da parte di Confartigianato Autoriparazione per la migliore manutenzione/efficienza delle auto, a tutela della sicurezza degli utenti, nell'ambito della Trasmissione "Mi Manda RaiTre". Massimo Lipparoni Delegato Nazionale Confartigianato Meccatronici, intervenendo alla puntata del 4 ottobre, ha spiegato il funzionamento delle batterie delle auto e ha suggerito i controlli e la prevenzione necessari per tenere sempre in perfetta efficienza e sicurezza le auto stesse ed evitare disservizi. Mirko Fierli Consigliere Nazionale Confartigianato Meccatronici, ospite della puntata del 1° novembre 2019, ha fornito consigli utili per i consumatori, in vista dell’obbligo del 15 novembre di montare pneumatici invernali sugli autoveicoli o in alternativa di avere a bordo catene da neve. In particolare Fierli ha illustrato nel dettaglio tipologia, caratteristiche e migliore impiego di pneumatici termici e dispositivi a neve, sempre in funzione della sicurezza stradale.  

 

 

AUTORIPARAZIONE – Confartigianato protagonista al salone “Auto e moto d’epoca”, Fiera di Padova

 

Confartigianato Autoriparazione ha partecipato al prestigioso evento “Auto e Moto d’Epoca” che si è svolto, presso la Fiera di Padova, dal 24 al 27 ottobre 2019. Il Salone di Padova, nato come mercato di auto d’epoca, oltre trent’anni fa, dedicato esclusivamente ai collezionisti, si è poi sviluppato fino a diventare uno degli appuntamenti più importanti a livello internazionale in cui sono presenti i più grandi marchi automobilistici ricomprendendo anche il mondo dei ricambi, una vetrina di grande richiamo per gli appassionati di motori e della storia legata all’automotive, che coniuga presente e futuro. Grazie alla partnership di Confartigianato con Autogiro d’Italia, che ci ha visto protagonisti della manifestazione non competitiva riservata alle auto e moto storiche dello scorso mese di maggio, nel centro Italia, e che favorirà nuovi impulsi e sinergie per il comparto dell’autoriparazione, siamo stati presenti all’evento di Padova presso lo stand di Autogiro, ubicato al Padiglione 1. Il nostro punto informativo istituzionale presso lo stand di Autogiro è stato curato da Confartigianato Padova. Si è trattato di un’occasione molto interessante che ci ha consentito l’ingresso in un contesto specialistico particolarmente prestigioso ed esclusivo dove, ancora una volta, i nostri autoriparatori artigiani si possono distinguere per il loro qualificato e peculiare apporto professionale e che potrà aprire nuovi sbocchi di attività e prospettive di sviluppo per le imprese associate nel campo della manutenzione e del restauro delle auto d’epoca.  

 

 

AUTORIPARAZIONE – Realizzato da Confartigianato Piemonte il vademecum per la corretta gestione dei sinistri in applicazione normativa RC-Auto

 

Confartigianato Imprese Piemonte ha realizzato il Vademecum per la corretta gestione dei sinistri, in ottemperanza alla normativa vigente in materia di Rc-Auto, tenendo conto degli ultimi, importanti aggiornamenti contenuti nella Legge 124/2017. Si tratta di un manuale esplicativo, redatto con il concorso dell’Ente Regionale Assistenza Volontaria, che traduce i contenuti della norma nei passaggi operativi essenziali per velocizzare la procedura di risarcimento e liquidazione dei danni, fornendo quindi un supporto concreto agli autoriparatori associati. Il Vademecum va nella direzione di favorire prassi virtuose sul mercato che consentano di correggere le attuali anomalie e criticità, prevenire/ridurre situazioni di conflittualità ed è quindi funzionale e coerente rispetto alle Linee Guida per le riparazioni a regola d’arte, sottoscritte il 16 maggio 2019. Il Vademecum costituisce, quindi, un valido strumento operativo che è utile replicare e promuovere sul territorio, a beneficio delle nostre imprese associate.  

 

 

AUTORIPARAZIONE/Carrozzieri – Audizione Confartigianato su PdL n. 780 (Premi Assicurativi Rc-Auto)

 

Il 30 ottobre 2019 Confartigianato è stata chiamata in Audizione presso la Commissione Finanze Camera nell’ambito della Proposta di Legge n. 780 su “Modifiche agli articoli 132-ter e 134 del Codice di cui al Decreto Legislativo 7 settembre 2005, n. 20", in materia di definizione dei premi relativi all’assicurazione obbligatoria per i veicoli a motore. In tale occasione abbiamo evidenziato che il tema oggetto della Proposta di Legge ha una stretta correlazione con l’ambito di attività degli autoriparatori e con la possibilità di assicurare all’utente-automobilista un elevato standard di servizio, a garanzia della sicurezza stradale. Abbiamo posto l’accento sulla nostra azione, da sempre portata avanti, per favorire ed assicurare una migliore regolamentazione del mercato della riparazione e del sistema di risarcimento dei sinistri, al fine di superare le criticità e le restrizioni ancora purtroppo presenti, a beneficio di tutti gli attori interessati, e soprattutto degli utenti automobilisti, anche in funzione della riduzione dei premi assicurativi. In tal senso, con il contributo di Confartigianato, è stato raggiunto l’importate risultato della Riforma RC-Auto (Legge 124/2017) che sancisce i principi cardine già vigenti e introduce misure innovative importanti per rafforzarli, come l’articolo 1, comma 10, a cui abbiamo dato attuazione, concorrendo attivamente alla definizione delle Linee Guida per le Riparazioni a regola d’arte, sottoscritte il 16 maggio 2019. Le nostre argomentazioni hanno trovato grande attenzione da parte dei Parlamentari presenti appartenenti a tutti i gruppi parlamentari che hanno molto apprezzato le informazioni da noi fornite a supporto del dibattito.

 

 

AUTORIPARAZIONE/Carrozzieri – Linee guida per le riparazioni a regola d’arte

 

Prosegue il percorso di confronto tra le Parti per dare attuazione alle Linee Guida per le riparazioni a regola d’arte sottoscritte il 16 maggio scorso. Il 24 ottobre u.s. si è riunita la Commissione Plenaria che ha stabilito di dare avvio ai lavori della Commissione Tecnica per affrontare e definire nel dettaglio i singoli ambiti tematici previsti e rendere operative le Linee Guida. La Commissione Tecnica sarà quindi convocata a breve.

 

 

AUTORIPARAZIONE/Revisioni – Calibrazione attrezzature: riscontro positivo da parte del MIT alle sollecitazioni di Anara-Confartigianato

 

Grazie all’intervento di ANARA-Confartigianato, è stato scongiurato il rischio di interruzione dell’attività dei centri di controllo. Abbiamo infatti sollecitato al Ministero Infrastrutture e Trasporti soluzioni urgenti per superare alcune criticità legate al rinnovo del riconoscimento ministeriale agli Enti di Certificazione a suo tempo autorizzati, con specifico decreto, ad eseguire le verifiche metrologiche delle attrezzature in dotazione alle officine di revisione. La calibrazione delle attrezzature – abbiamo evidenziato – rappresenta una questione rilevante che impatta direttamente sull’operatività dei centri di controllo e sulla possibilità di garantire la continuità del servizio revisioni, a garanzia degli utenti e della sicurezza stradale. Le richieste di ANARA-Confartigianato hanno trovato positivo riscontro da parte del Ministero dei Trasporti che si è attivato per evitare disservizi e disagi a imprese del settore e utenti e in particolare per prolungare l’autorizzazione ministeriale agli Enti di Certificazione già abilitati. Tale autorizzazione, infatti, è in via di riconferma.

 

 

AUTORIPARAZIONE/Revisioni – Aggiornamenti su macchine agricole e  nuove sollecitazioni al MIT sulle priorità del settore

 

Il 25 ottobre u.s. abbiamo partecipato, insieme al rappresentante di A.R.PRO.M.A. Dr. Renato Delmastro, ad un incontro convocato dal Ministero Trasporti-Direzione Generale Motorizzazione sulla revisione periodica delle macchine agricole e macchine operatrici, ai sensi del DM 20/5/2015, come modificato dal Decreto interministeriale n. 80 del 28/2/2019. Per costruire l’impianto attuativo delle norme, il Ministero Trasporti, in primis, partirà da una ricognizione propedeutica per conoscere le caratteristiche strutturali e la dislocazione delle officine esistenti, in grado di eseguire le revisioni delle macchine agricole. Ciò al fine di avere una base di riferimento da implementare, per poter andare poi a determinare nel dettaglio modalità e criteri operativi delle revisioni e creare la rete capillare di officine “specializzate”, abilitate ad assolvere al servizio nei termini di legge. In tale ottica, è stata prevista una consultazione preventiva delle Organizzazioni di Categoria, invitate a segnalare proposte, osservazioni, criticità, etc.. Sulla base dei contributi ricevuti, il Ministero costruirà soluzioni attuative per disciplinare la materia e avviare la fase operativa delle revisioni, che saranno sottoposte alle Organizzazioni prima del varo definitivo. Il perimetro della revisione delle macchine agricole è quello che rientra nel Codice della Strada, tuttavia la piena idoneità di tali veicoli non è data solo dal rispetto dei requisiti di sicurezza ai fini della circolazione stradale, ma anche dal rispetto delle norme in materia di sicurezza del lavoro cioè legate alla tutela degli operatori che le utilizzano, norme che coinvolgono gli Organi di vigilanza preposti (INAIL e ASL). Vanno quindi coordinati gli ambiti che spettano ad Amministrazioni diverse, per cercare di rendere contestuali i controlli, evitando disagi per gli operatori e aggravio di costi. L’oggetto della revisione delle macchine agricole e operatrici è quello comune a tutti i veicoli, che fa riferimento alla Direttiva Europea 2014/45/UE e relativi allegati, ovvero ai controlli generali in fase di revisione. Per quanto concerne le problematiche generali che riguardano le revisioni (adeguamento tariffa, criticità Decreto recepimento Direttiva 2014/45/UE e Decreti attuativi, Revisione veicoli pesanti, disciplina ispettore, etc.), ANARA è tornata a sollecitare al Ministero Trasporti soluzioni e risposte urgenti.

 

 

BENESSERE/Acconciatori – Salon International Londra

 

La Presidente di Confartigianato Acconciatori Tiziana Chiorboli ha guidato delegazioni di acconciatori provenienti da tutta Italia all’ edizione 2019 del Salone, uno degli eventi più importanti del mondo per il settore, che si è svolta Londra dal 5 al 7 ottobre. Una full immersion che si è rivelata particolarmente utile per cogliere le ultime tendenze in tema di colore e styling, di attrezzature e tecnologie per i saloni.
Soddisfatta la Presidente per la reazione del comparto ad una situazione di mercato estremamente dinamica, in continuo fermento ed evoluzione, che vede nella formazione un’arma vincente per le imprese, in un contesto in cui rimanere aggiornate e al passo con le innovazioni tecnologiche e con i nuovi trend in materia di stile e di moda è ormai una necessità per mantenersi competitive.

 

 

BENESSERE/Acconciatori – Riconoscimento titoli esteri

 

Si è svolta l’11 ottobre la Conferenza dei Servizi  nell’ambito della quale Confartigianato Benessere ha, come da richiesta delle Amministrazioni competenti,  espresso il proprio parere rispetto alle richieste di riconoscimento di qualifiche acquisite all’estero da parte di dodici acconciatori.

 

 

BENESSERE/Acconciatori – ISA BG34U

 

Una delegazione di Confartigianato Acconciatori guidata dalla Presidente Tiziana Chiorboli ha partecipato lo scorso 11 novembre presso la SOSE alla riunione relativa  all’esame e valutazione dei risultati dell’indice sintetico di affidabilità fiscale BG34U.
Piuttosto soddisfatta la Categoria che ha potuto rilevare come diverse osservazioni e proposte di modifica siano state positivamente recepite, quali l’inserimento delle variabili relative ad apprendisti, pensionati e collaboratori nella stima dei ricavi. Particolare apprezzamento è stato inoltre espresso nei confronti dell’introduzione della variabile relativa all’affitto di poltrona, “Costi sostenuti per l’utilizzo di postazioni di lavoro messe a disposizione da terzi”, come più volte sollecitato dalla Categoria. Confartigianato Acconciatori non ha mancato infine di ribadire la gravità del fenomeno della concorrenza sleale, anche alla luce dalla recente offerta di servizi per mezzo di piattaforme on line, che va ad aggiungersi al panorama di servizi low cost che danneggiano pesantemente le imprese regolari del settore.

 

 

BENESSERE/Estetisti –BEAUTY FORUM Milano

 

Formazione, tendenze e confronto sono le tematiche che hanno guidato gli eventi del Congresso di Beauty Forum Milano che si è svolto il 27 e 28 ottobre presso il MiCo e che ha coinvolto i protagonisti delle aree di maggiore interesse della Categoria dall’estetica applicata alla comunicazione, dal make up al management, dal nail al corretto utilizzo del web. Grazie a contenitori allestiti ad hoc hanno infatti trovato spazio – oltre all’estetica tradizionale - la creatività e la fantasia del mondo nail, grazie al Nail Fashion Show, e le tecniche corporee  con le demo live del Giardino dei Massaggi, mentre all’Eye Love You l’attenzione è stata concentrata su trucco, ciglia e sopracciglia.
E proprio il confronto su formazione e tendenze, oltre che sull’utilizzo delle apparecchiature, hanno animato l’ “ASK ME!” area speciale dedicata all’ascolto ed al riscontro dei quesiti delle operatrici dell’estetica, accolte con competenza e professionalità da Confartigianato Estetisti che ha presidiato la postazione con propri rappresentanti – tra i quali la Presidente Sandra Landoni – che hanno colto l’occasione per illustrare l’attività dell’Associazione ed i servizi dedicati agli associati erogati dal sistema Confartigianato.

 

 

BENESSERE/Estetisti – Comunicazione ed eventi

 

Individuati, a seguito di un primo incontro esplorativo svoltosi a settembre, i termini della partnership tra Esthetimedia – gruppo editoriale di riferimento per il mercato dell’estetica professionale – e Confartigianato Estetisti.
La collaborazione riguarderà  le attività editoriali e congressuali di  â€œLes Nouvelles Esthétiques Italia” , brand di punta del gruppo, e prevede che la testata ospiti sulla versione cartacea e sui suoi canali digitali/social articoli e contenuti forniti da Confartigianato, mettendo in evidenza i contatti e pubblicizzando corsi ed eventi organizzati dell’associazione. Parallelamente, agli associati Confartigianato sarà riconosciuto uno sconto speciale per l’abbonamento alla rivista, sia nella versione cartacea che digital.
Inoltre, in  occasione del 38° Congresso Internazionale di Estetica & Spa, “Les Nouvelles Esthétiques Italia” ospiterà Confartigianato Estetisti in un desk dedicato e coinvolgerà suoi rappresentanti in qualità di relatori nell’ambito del programma congressuale.
È inoltre in via di definizione una scontistica per la partecipazione al Congresso, che si svolgerà a Milano dal 12 al 14 settembre 2020.

 

 

BENESSERE/Odontotecnici – Congresso nazionale tecnici ortodontisti

 

Il Presidente di Confartigianato Odontotecnici Gennaro Mordenti è intervenuto lo scorso 12 ottobre al Congresso nazionale dei Tecnici Ortodonzisti. Tema clou dei lavori le tecniche digitali, che i relatori hanno approfondito sia sul piano tecnico che dal punto di vista clinico.
Mordenti, nell’illustrare la posizione degli odontotecnici di Confartigianato, ha espresso la massima disponibilità a creare sinergie rispetto alle tematiche di interesse comune.

 

 

BENESSERE/Odontotecnici – Eventi

 

Si è svolto l’8 e 9 novembre a Vicenza il 1° Evento Nuove Tecnologie, due giorni dedicati alla formazione e all’analisi del futuro con le aziende del settore dentale, al quale ha preso parte il Presidente Gennaro Mordenti. I lavori hanno previsto un confronto con esperti di tecnologie digitali in odontotecnica, con dibattiti e chiarimenti sui nuovi materiali e metodi di fabbricazione delle protesi.
Tematiche politico-sindacali sono state affrontate nella tavola rotonda  â€œDigitale: opportunità per il futuro o fine della professione odontotecnica?” nell’ambito della quale il Presidente Mordenti ha ribadito l’importanza di perseguire – ancorché alla luce dell’evoluzione tecnica del comparto – l’obiettivo  del riconoscimento dei profilo sanitario a tutela della dignità e dello spazio professionale dell’odontotecnico.

 

 

BENESSERE/Odontotecnici – Partnership May Communication

 

A seguito della positiva valutazione del Consiglio Direttivo di Confartigianato rispetto alla proposta di collaborazione ricevuta da parte di May Communication, agenzia incaricata dell’organizzazione dell’evento Roma Expo Salus and Nutrition, che si svolgerà dal 19 al 22 marzo 2020 presso la Fiera di Roma, si è svolto a Roma lo scorso 17 ottobre un incontro di approfondimento sui termini di coinvolgimento dell’Associazione.
Nell’ambito della manifestazione, incentrata sulla salute, Confartigianato Odontotecnici gestirà il focus dedicato alla Categoria all’interno della sessione che affronterà la tematica della crisi della filiera odontoiatrica. L’occasione, trattandosi di un evento che pone al centro il paziente-cittadino, sarà inoltre sfruttata per ribadire all’utenza messaggi e consigli sull’importanza della qualità e della conformità dei dispositivi.

 

 

COMUNICAZIONE/Fotografi – WORLD PHOTOGRAPHIC CUP 2020

 

Definito il programma della kermesse romana dedicata alla Coppa del Mondo fotografica, che si svolgerà dal 21 al 23 marzo 2020. Il Comitato Organizzativo della WPC, con la partecipazione dei vertici di Confartigianato Fotografi, si è incontrato a Roma presso lo Studio Orizzonte Gallery, che ospiterà la fase finale dell'evento, per mettere a punto l’organizzazione delle tre giornate che prevedono un denso programma di eventi, dalla premiazione del concorso “Scattiamo per l’Italia” a workshop e conferenze professionali fino alla premiazione della World Photographic Cup. I 60 finalisti si ritroveranno il 23 marzo a Roma al Salone Margherita per la cerimonia di premiazione che vedrà l'assegnazione di medaglie d'oro, d'argento e di bronzo alle prime tre immagini classificate di ciascuna categoria. Gli autori delle immagini che riceveranno il punteggio più alto di ciascuna squadra iscritta, riceveranno inoltre il certificato “Nation Award” e potranno fregiarsi del titolo di “ Best of Nation” per il 2020.
Per questa edizione italiana è stato inoltre previsto un ricco programma sociale/turistico a base di safari fotografici e tour enogastronomici a Roma e in altre località turistiche del nostro Paese.

 

 

COMUNICAZIONE/Fotografi – “SCATTIAMO PER L’ITALIA”

 

Si è chiuso il 30 settembre il concorso “Scattiamo per l’Italia”, istituito allo scopo di selezionare le immagini  che rappresenteranno l’Italia nella edizione 2020 della World Photographic Cup. Tre giudici internazionali nominati dalla FEP e dal WPC e quattro giudici italiani nominati dalle associazioni promotrici del concorso hanno votato le circa 400 foto presentate al concorso, seguendo i quattro criteri di giudizio del WPC: visione fotografica, eccellenza tecnica, impatto e composizione.
Le diciotto immagini selezionate, sono state inviate alla WPC il 15 ottobre dal Presidente di Confartigianato Fotografi Maurizio Besana, capitano della squadra italiana e quindi, a seguito dell’accettazione da parte della Commissione di validazione del WPC, sono state rese pubbliche.
Parte ora il lavoro della giuria internazionale che – entro la prima metà di dicembre – individuerà i finalisti e i migliori autori delle nazioni partecipanti, che saranno annunciati ad Imaging USA, a Nashville il 20 gennaio 2020.

 

 

COMUNICAZIONE/ICT – Consiglio Direttivo

 

Si sono riuniti lo scorso 31 ottobre i Consigli Direttivi di Confartigianato Comunicazione e Confartigianato ICT per discutere sull’impatto del Regolamento sulla Protezione dei Dati Personali ed individuare le opportune strategie di supporto alle imprese del comparto che, per le caratteristiche dei servizi erogati, presentano particolari rischi legati alla tutela della privacy e necessitano di uno strumento in grado di agevolare l'ottemperanza delle norme in materia e la definizione delle misure di sicurezza da adottare.
A tal fine, si è deciso di verificare l’opportunità della realizzazione di un Codice di Condotta per il settore, secondo quanto previsto dal GDPR che riconosce alle Organizzazioni di rappresentanza potere di iniziativa in tal senso.

 

 

IMPIANTI – Sanzioni F-Gas: il parere di Confartigianato

 

Confartigianato è intervenuta nella discussione per portare il proprio contributo per migliorare l’articolato che, sebbene risulti in linea con il vigente decreto, in alcune previsioni appare eccessivamente severo.
In merito alle sanzioni è stato chiesto un sistema sanzionatorio armonico e riproporzionato sulla base delle sanzioni previste per i venditori che appaiono essere più clementi. Inoltre è stata chiesta una forte riduzione delle sanzioni previste per le imprese in caso di ritardato inserimento dei dati nella Banca Dati F-gas che appaiono troppo elevate rispetto alla natura amministrativa della violazione.
È stata ribadita la richiesta di valorizzare la Banca Dati F-gas, di cui all’art. 16 del DPR n. 146/2018, chiedendo che sia sanata, da parte del Ministero dell’Ambiente, la definizione dei contenuti minimi obbligatori da inserire nella banca dati da parte dei "venditori" che sono a nostro avviso insufficienti per la piena tracciabilità degli F-Gas.
Confartigianato ha anche chiesto che venga individuato un periodo transitorio necessario e utile per informare capillarmente ed esaurientemente tutta la filiera.
Per Confartigianato Impianti devono essere edotte anche tutte le figure professionali e le imprese che concorrono al ciclo produttivo edile, per evitare sversamenti accidentali di gas ad effetto serra.

 

 

IMPIANTI – Riunione ISA presso SOSE

 

Si è tenuta lo scorso 12 novembre la riunione presso il SOSE sugli indicatori sintetici di affidabilità (ISA) BG75U relativi al settore degli impianti.
Durante la riunione si è potuto constatare il pieno recepimento delle osservazioni trasmesse nella revisione precedente. La categoria ha posto il tema dei costi improduttivi per la formazione e le certificazioni obbligatorie introdotte dalle normative.

 

 

IMPIANTI – Confartigianato Impianti allo Smart Building 2019

 

Installatori e impianti: un binomio in costante evoluzione nell'era del 4.0 - Si è conclusa con un bilancio positivo la seconda edizione dello Smart Building Expo tenutosi a Milano, Fiera Rho dal 13 al 15 novembre scorso.
Confartigianato Impianti è stata presente sia con uno stand istituzionale curato in collaborazione con Conf-Export e Confartigianato Lombardia sia con un partecipato convegno "Installatori e impianti un binomio in costante evoluzione nell’era del 4.0" il cui video verrà a breve caricato sul sito
www.portaleimpianti.it.

 

 

IMPIANTI – Consigli direttivi congiunti

 

I consigli direttivi congiunti di Confartigianato Antennisti Elettronici, Confartigianato Bruciatoristi Manutentori, Confartigianato Elettricisti e Confartigianato Termoidraulici il 15 novembre si sono riuniti a Torino per condividere i risultati e le criticità delle single categorie e rafforzare la collaborazione intercategoriale.
Inoltre la federazione ha partecipato alla “Tavola Rotonda: Edifici ad energia quasi zero (nZeb) e riqualificazione energetica del costruito: le novità del settore e le opportunità per le imprese impiantistiche. Cessione del credito e sconto in fattura: le novità del D.L. 34/2019 (Decreto crescita)” organizzata in collaborazione con Confartigianato Piemonte, presente anche con uno stand alla Fiera Restructura.

 

 

IMPIANTI – Documenti CEI in inchiesta pubblica

 

Si informa che sono attualmente in inchiesta pubblica progetti di norme CEI relative ai cavi, rese necessarie per implementare il Regolamento Prodotti da Costruzione (CPR) nelle normative italiane. Qualora vi fossero osservazioni queste potranno essere inoltrate all’indirizzo impianti@confartigianato.it.
Con scadenza 27 novembre 2019

-
C.1247 Allegato nazionale alla Norma CEI EN 50565-2 Cavi elettrici - Guida all'uso dei cavi con tensione nominale non superiore a 450/750 V (U0/U) Parte 2: Criteri specifici relativi ai tipi di cavo specificati nella Norma EN 50525.
Con scadenza 2 dicembre 2019

-
C.1241 - Cavi per energia ad isolamento minerale non rivestiti con particolari caratteristiche di reazione al fuoco e rispondenti al Regolamento Prodotti da Costruzione (CPR) Tensione nominale non superiore a 750 V – Classe di reazione al fuoco Aca
-
C.1242 Cavi per energia isolati in gomma elastomerica di qualità G18. sotto guaina termoplastica o elastomerica. con particolari caratteristiche di reazione al fuoco e rispondenti al Regolamento Prodotti da Costruzione (CPR) Cavi unipolari con conduttori flessibili per posa fissa – Tensione nominale U0/U: 0,6/1kV – Classe di reazione al fuoco: B2ca-s1a.d1.a1
-
C.1243 Materiali isolanti, di guaina e di rivestimento per cavi di energia di bassa tensione Parte 0: Generalita.
Con scadenza 16 dicembre 2019

-
C.1245 Cavi di comunicazione per sistemi di allarme intrusione - Communication cables for intrusion alarm systems
-
C.1246 - Cavi coassiali per la distribuzione di segnali televisivi, sonori e servizi interattivi operanti a frequenze comprese tra 5 MHz e 3000 MHz Impedenza caratteristica: 75 Ohm - Coaxial cables for the distribution of television and sound signals and interactive services operating at frequencies between 5 MHz and 3000 MHz Characteristic impedance: 75 Ohm.

 

 

IMPRESE DEL VERDE – Mattioli: Eliminazione del bonus verde favorisce abusivismo

 

Il Presidente Christian Mattioli, in una nota stampa, ha commentato che l’eliminazione del bonus verde lascerebbe orfana la riforma del comparto facendo venir meno lo stimolo agli italiani a richiedere fattura sui lavori del verde. Si favorirebbe così l’abusivismo, interrompendo il percorso virtuoso di rinverdimento delle nostre città, con conseguenze gravi per la salute. Vale ricordare che grazie all’impegno di Confartigianato che ha posto in essere una forte azione istituzionale, con l’art. 12 della legge 154/2016 ‘Collegato agricoltura’ le aziende del settore si sono impegnate alla formazione obbligatoria per poter essere riconosciute come giardinieri professionisti.

 

 

IMPRESE DEL VERDE – Presentato al Mipaaft il nuovo regolamento fitosanitario

 

Venerdì 11 ottobre si è svolta presso il Mipaaft la riunione del Tavolo Fitosanitario alla quale hanno partecipato in rappresentanza di Confartigianato Imprese del Verde la consigliera Stefania Dal Maistro e la funzionaria nazionale Cristiana Marrocchi. Nella riunione è stato illustrato il nuovo regime fitosanitario (Regolamento 2031/2016 e Regolamento 2017/625), in vigore dal prossimo 14 dicembre sul quale sono state evidenziate alcune osservazioni poi formalizzate al Ministero, con particolare evidenza al nuovo sistema di tracciabilità, ritenuto un notevole appesantimento per gli operatori professionali.

 

 

LEGNO ARREDO – Consigli Direttivi congiunti

 

Mercoledì 30 ottobre si è svolto a Roma la riunione in forma congiunta dei Consigli direttivi di Confartigianato Legno Arredo. Tra i principali temi trattati la questione dell’art. 10 del D.L. Crescita sullo “sconto in fattura”, l’aggiornamento sull’andamento del “Marchio Posa Qualità Serramenti”, la pubblicazione delle parti 2 e 3 della norma UNI 11673 sulla posa dei serramenti. Inoltre si è discusso della proposta di convenzione sui servizi post vendita con Biesse Spa.

 

 

MODA – Convegno a Treviso

 

Venerdì 18 ottobre presso Confartigianato Imprese Marca Trevigiana si è tenuto il seminario promosso da Confartigianato Veneto in collaborazione con la Federazione Moda  nazionale dal titolo “Il lato oscuro del reshoring: il tema del giusto compenso nella supply chain”, durante il quale sono stati affrontati i temi legati a sostenibilità sociale ed ambientale, Made in Italy e qualità, delocalizzazione e rientro delle lavorazioni, contraffazione e laboratori clandestini.. A discuterne vari relatori tra i quali Enrico Quintavalle, Ufficio studi Confartigianato, Deborah Lucchetti, coordinatrice Campagna Abiti Puliti, Flora Leoni, Assessore alla Sicurezza Urbana e Mobilità di Prato, Silvia Scaramuzza, Relazioni istituzionali Cooperativa Quid, Giuliano Secco, Presidente Federazione Moda Confartigianato Imprese Veneto e Fabio Pietrella, Presidente Federazione Moda Confartigianato moderati da Andrea Guolo, giornalista Pambianco - MF Fashion.

 

 

MODA – Direttivo a Treviso

 

L’ultima riunione dei Consigli direttivi della Federazione Moda di Confartigianato,  si è tenuta lo scorso 17 ottobre a Treviso nell’ambito di una serie di iniziative per il 50° anniversario di Confartigianato Marca Trevigiana. Alla riunione dei Direttivi, presieduta da Fabio Pietrella, ha fatto seguito una sfilata di moda con protagonisti le eccellenze del tessile/abbigliamento e dell’arte orafa trevigiana. Molti i temi all’ordine del giorno; in particolare sono stati affrontati quelli legati alla lotta ai contratti pirata, al ridimensionamento dell’attività delle cooperative spurie, al miglioramento delle condizioni di lavoro, al contrasto dei sistemi produttivi illegali, alla lotta al caporalato e al lavoro nero ed al principio della responsabilità solidale tra terzista e committente. Sull’argomento “sostenibilità” si è discusso su un incontro svoltosi al Ministero dell’Ambiente in materia di scarti tessili prevedendo la possibilità di elaborare proposte sul tema. A seguire il Consiglio Direttivo si è confrontato sulla presenza istituzionale all’interno delle Fiere di settore avanzando l’ipotesi di ridimensionare alcuni stand in favore di attività, in loco, a favore delle imprese presenti.

 

 

SERVIZI E TERZIARIO – Manifestazione “SUN” Rimini: Convegno di Oasi-Confartigianato

 

Il 10 ottobre 2019, nell’ambito della manifestazione fieristica “SUN”, si è svolto a Rimini il Convegno sul tema “Il Governo rispetti le imprese balneari. I Comuni rispettino la Legge di stabilità”, organizzato da OASI-Confartigianato, insieme ad altre Organizzazioni del settore. Nel corso dell’evento, a cui hanno partecipato esponenti del Parlamento e rappresentanti delle Regioni, è stato approfondito il tema del riordino delle concessioni demaniali marittime, ancora aperto, che rappresenta la priorità del settore. Da parte di OASI è stata ribadita la richiesta di dare urgente attuazione alle disposizioni della Legge di Bilancio n. 145/2018 con l’adeguamento formale della scadenza degli atti concessori esistenti e contestualmente arrivare al più presto all’approvazione di una legge organica di riforma della materia che fissi, con il concorso della categoria, il nuovo quadro di regole e tuteli i nostri operatori, facendo leva sulla peculiarità delle imprese balneari italiane.