Le Notizie di Confartigianato Como

Informazioni per le imprese S.O.S. Covid-19    Tutte le Categorie

I DATI CAMERALI. ARTIGIANATO IN DIFFICOLTA`. CALO DEL FATTURATO PER COMMERCIO E SERVIZI MA L`OCCUPAZIONE TIENE

Dall’analisi congiunturale del 1° trimestre 20211 emergono andamenti divergenti tra i comparti manifatturieri del territorio comasco e di quello lecchese. Rispetto ai valori medi del 2019, produzione, ordini e fatturato delle imprese industriali comasche registrano diminuzioni in doppia cifra (rispettivamente -13,8%, -11,8% e -17%); per quelle lecchesi si nota viceversa un aumento della produzione (+7,2%) e degli ordini (+8%), a fronte di un modesto calo del fatturato (-0,8%). Questa polarizzazione si osserva pure per l’artigianato: a Como produzione -10,8%, ordini -10,2% e fatturato -11,1%; a Lecco, rispettivamente, +6,1%, +3,2% e +6,6%. Nel terziario, invece, le due province lariane percorrono traiettorie simili, evidenziando cali significativi del valore aggiunto del commercio (Como -9,7% e Lecco -11,1%) e dei servizi (rispettivamente -26,9% e -18%). Tuttavia l’occupazione sembra tenere, anche a causa del perdurare del blocco dei licenziamenti imposto dal Governo centrale: nel commercio sale dello 0,9% a Como e del 5,8% a Lecco; nei servizi, Como +2,6% e Lecco -1,2%2.

ARTIGIANATO

L’artigianato comasco mostra cali di produzione, ordini e fatturato in linea con la media regionale e con i dati del comparto industriale; le aziende artigiane lecchesi invece evidenziano valori positivi. Per queste ultime, l’incremento di produzione e ordini è inferiore a quello dell’industria, ma il fatturato fa registrare una crescita significativa:

- a Como la produzione artigiana registra una variazione tendenziale negativa (-10,8%; media regionale -11,3%); calano anche il fatturato (-10,2% contro il -11,2% lombardo) e gli ordini (-11,1% e -7,3%). L’occupazione nel settore risulta in calo del 2,5%, a fronte della media lombarda pari a -1,8%.

L’indice medio della produzione artigiana comasca a fine marzo 2021 si attesta a 92,3 (media 2010=100), contro la media regionale pari a 87,6; superiori al dato lombardo sono anche gli indici degli ordini e del fatturato (rispettivamente 99,2 contro 84,1 e 94,7 contro 92,7). 3



Print Friendly and PDF