Le Notizie di Confartigianato Como

Informazioni per le imprese Bandi e Contributi per le imprese S.O.S. Covid-19    Tutte le Categorie

ECONOMIA CIRCOLARE: 3.621.000 EURO A DISPOSIZIONE DELLE MPMI. DOMANDE APERTE DAL 3 MAGGIO
Attraverso il Bando di sostegno alle MPMI per l’innovazione delle filiere di Economia Circolare in Lombardia – Edizione 2021

le Micro, Piccole e Medie Imprese lombarde potranno presentare le domande per partecipare al “Bando di sostegno alle MPMI per l’innovazione delle filiere di Economia Circolare in Lombardia – Edizione 2021”, realizzato in collaborazione con Unioncamere Lombardia e con le Camere di Commercio lombarde nell’ambito dell’Accordo per lo sviluppo economico e la competitività tra Regione Lombardia e Sistema camerale lombardo. I criteri del Bando sono stati approvati dalla Giunta di Regione Lombarda su proposta dell’assessore allo Sviluppo Economico Guido Guidesi di concerto con gli assessori Raffaele Cattaneo (Ambiente Clima) e Lara Magoni (Turismo, Marketing territoriale e Moda).

GUIDESI – “L`economia circolare è un`occasione di competitività e indotto per le imprese. Con questa misura ci rivolgiamo alle singole piccole imprese ma, allo stesso tempo, vogliamo premiamo le filiere, incentivando l`aggregazione progettuale di imprese anche di settori diversi per creare nuove filiere di economia circolare. Lo strumento, rivolgendosi a tutte le piccole aziende, rappresenta un`occasione importante ed un sostegno per coloro che ad oggi non si sono ancora approcciati al tema dell`economia circolare, pur riconoscendone i benefici di sostenibilità ed economici”.


CATTANEO - “Regione Lombardia sostiene i percorsi di sviluppo che fanno dell’economia circolare e della sostenibilità i propri driver di crescita. Dobbiamo guardare a tutte le soluzioni che rispettano l’ambiente e che sono forme alternative e creative di produzione, che stimolano il recupero dei materiali e il riuso dei beni. Il percorso verso l’economia circolare rappresenta un passaggio fondamentale per lo sviluppo delle imprese. Solo chi saprà investire per tempo in tecnologie green rimarrà competitivo negli anni a venire”.
MAGONI – “Una misura che guarda al futuro e che punta sull’innovazione per sostenere il tessuto imprenditoriale lombardo. In particolare, per le imprese della moda e del design, che stanno effettuando o che vogliono riposizionarsi sul mercato attraverso investimenti finalizzati alla sostenibilità e all’economia circolare. Il mio obiettivo è far sì che le nostre imprese dei settori della moda e del design intraprendano percorsi sempre più virtuosi dal punto di vista ambientale, che comprendano un uso efficace delle risorse e dei materiali riciclati, innovando il ciclo di produzione. In un periodo particolarmente difficile, Regione Lombardia vuole premiare imprenditori e professionisti che vogliono mettersi in gioco: in tal senso, grazie al bando, le imprese potranno progettare e sperimentare nuovi strumenti per l’incremento e il miglioramento della durata di vita dei prodotti, sviluppare nuove tecnologie integrate per il rafforzamento della filiera e attivare innovazioni di processo o di prodotto
”.


AURICCHIO - Presidente Unioncamere LombardiaLa Rivoluzione verde è al centro del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza e per questo l`edizione 2021 del bando Innovazione delle Filiere di Economia Circolare assume un significato particolare: guardare al futuro per riprendere una dinamica di crescita economica sostenibile e duratura. La transizione ecologica passa da progetti di innovazione ambientale che si traducono in percorsi concreti di economia circolare, sostenibilità e transizione energetica per le aziende e questo bando va proprio in questa direzione: incoraggiare e sostenere economicamente le piccole e medie imprese lombarde nella realizzazione di progetti innovativi per accelerare lo sviluppo e la ripresa economica. Con questo bando dal prossimo 3 maggio le aziende potranno presentare progetti per il riuso e il riutilizzo di materiali, l`eco-design e nuovi materiali e componenti per la sicurezza sul lavoro e in ambito medicale: prosegue così la collaborazione tra Sistema Camerale e Regione Lombardia a sostegno delle imprese”.

GALIMBERTI - Presidente Camera di Commercio di Como-LeccoLa Camera di Commercio, anche attraverso la collaborazione con ASVIS, Alleanza Italia per lo sviluppo sostenibile, conferma il proprio impegno nella costruzione di un territorio sostenibile attraverso progetti e percorsi di accompagnamento utili alle imprese nella transizione ad un nuovo modello di business più sostenibile. Il presente bando rientra in queste attività mirate ad aiutare le imprese a superare il precedente modello lineare, ormai non più sostenibile, per approdare ad un modello basato sull’interazione armonica con l`ambiente e le risorse naturali e che apporta  benefici tangibili oltre che alle imprese, anche agli stessi territori”.

DOTAZIONE FINANZIARIA - La dotazione finanziaria ammonta a euro 3.621.000 euro di cui 2.765.000 euro stanziati da Regione Lombardia e 865.000 euro stanziati dalle Camere di Commercio lombarde.  

FILIERE LOMBARDE - Il Bando vuole promuovere e riqualificare le filiere lombarde, la loro innovazione e il riposizionamento competitivo di interi comparti rispetto ai mercati in ottica di economia circolare, rendendo possibile la simbiosi industriale, anche ai fini della ripresa economica post Covid 19, attraverso il sostegno a: progetti che promuovano il riuso e l’utilizzo di materiali riciclati, di prodotti e sottoprodotti o residui derivanti dai cicli produttivi in alternativa alle materie prime vergini e la riduzione della produzione di rifiuti, Eco-design con metodologia Life Cycle Thinking.

CHI PUO’ PARTECIPARE -  Possono partecipare le Micro Piccole e Medie Imprese aventi sede operativa in Lombardia al momento dell’erogazione, in forma singola o in aggregazione composta da almeno 3 imprese.

I PROGETTI AMMISSIBILI – Saranno ammessi progetti che puntano a:

  • innovazione di prodotto e di processo in tema di utilizzo efficiente delle risorse attraverso l`utilizzo di sottoprodotti nei cicli produttivi e riduzione produzione rifiuti e riutilizzo di beni e materiali;
  • innovazioni di processo o di prodotto per quanto riguarda la produzione e l’utilizzo di prodotti da recupero di rifiuti e attività di preparazione per il riutilizzo;
  • sperimentazione di modelli tecnologici integrati finalizzati al rafforzamento della filiera, in questo caso verranno considerate la sperimentazione e l’applicazione di strumenti per l’incremento della durata di vita dei prodotti ed il miglioramento del loro riutilizzo e della loro riciclabilità (Eco-design);
  • implementazione di strumenti e metodologie per l’uso razionale delle risorse naturali: nonché la riconversione della produzione finalizzata alla realizzazione di nuovi materiali, prototipi, sviluppo di dispositivi e/o componenti anche in ambito medicale o per la sicurezza sul lavoro.

CARATTERISTICHE DELL’AGEVOLAZIONE - L’agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto pari al 40% delle spese sostenute, per un investimento minimo di 40.000,00 euro e un contributo massimo concedibile di 120.000 euro per progetto.

 COME PARTECIPARE  -  Il testo del bando è disponibile sul sito di Unioncamere Lombardia all’indirizzo web www.unioncamerelombardia.it. Le domande possono essere presentate dal 3 maggio al 15 luglio esclusivamente in modalità telematica con firma digitale.

Per ulteriori approfondimenti e assistenza tecnica:

Area Innovazione Tecnica Utilities - bandi@confartigianatocomo.it

 



Print Friendly and PDF