Le Notizie di Confartigianato Como

Informazioni per le imprese Lavoro e gestione del personale    Notizia generale

LAVORO: IL MINISTRO ORLANDO FIRMA DECRETO CHE SBLOCCA RISORSE PER PAGAMENTO CIG COVID AGLI ARTIGIANI

Il ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Andrea Orlando, ha firmato venerdì 26 febbraio un decreto di variazione dei capitoli di bilancio che consentirà la velocizzazione del trasferimento delle risorse al fondo bilaterale FSBA (Fondo di Solidarietà Bilaterale per l`Artigianato). La notizia resa nota dal sito del Ministero del Lavoro, rende concreta la possibilità di assicurare i pagamenti dei trattamenti di integrazione salariale riservati agli artigiani.

Sabto 27 febbraio, si è svolto invece l’incontro convocato dal Ministro del lavoro e delle Politiche sociali Andrea Orlando con le parti sociali, tra le quali Confartigianato, che ha dato l’avvio al confronto tecnico sulla riforma degli ammortizzatori socialiIl Ministro ha avviato una road map che tratterà il tema in 4 fasi: procedure, perimetro degli strumenti, costi e ripartizione dei pesi finanziari, modalità di gestione degli strumenti. Nella riunione odierna è stato trattato il tema delle procedure.

Confartigianato è intervenuta esprimendo apprezzamento al Ministro Orlando per avere firmato il decreto di variazione dei capitoli di bilancio che consentirà di velocizzare il trasferimento delle risorse a FSBA (Fondo di solidarietà bilaterale dell’artigianato) per consentire il pagamento delle sospensioni degli ultimi mesi.


E’ stato evidenziato come le procedure interne di FSBA sono molto efficaci e garantiscono i pagamenti in tempi rapidi.
Confartigianato ha infine ribadito che la riforma a regime dovrà eliminare le attuali aree di scopertura, potenziare il legame degli ammortizzatori con efficaci politiche attive del lavoro, salvaguardando e valorizzando l’esperienza positiva del Fondo di solidarietà bilaterale dell’artigianato.
FSBA è infatti il fondo bilaterale che dà copertura a tutti i lavoratori dipendenti dalle imprese artigiane, senza limiti dimensionali, che in questo anno di pandemia ha erogato prestazioni di sostegno al reddito Covid19 a 750.000 lavoratori dipendenti da oltre 200.000 imprese.



Print Friendly and PDF