Le Notizie di Confartigianato Como

   Notizia generale

TAVOLO DELLA COMPETITIVITA`. UN PIANO DI RILANCIO DELL`ECONOMIA

Oggi si è riunito il Tavolo per la competitività della provincia di Como, in presenza a Lariofiere, dopo oltre 4 mesi dal precedente incontro a motivo della pandemia.

A causa degli effetti dell’emergenza sanitaria e della relativa crisi socioeconomica gli attori territoriali hanno dovuto adattarsi velocemente alla nuova realtà e dare una risposta a bisogni molto concreti.

Tuttavia è necessario anche saper mantenere un orizzonte ampio e costruire insieme una strategia che consenta di affrontare le sfide del prossimo futuro, in un contesto radicalmente mutato.

Il Tavolo per la competitività è espressione del sistema territoriale: gli effetti socioeconomici dell’emergenza sanitaria riguardano tutto il sistema e quindi vanno affrontati come sistema.

Obiettivi dell`incontro odierno: condividere il quadro economico, sociale ed istituzionale del territorio comasco e delle iniziative già avviate o di prossimo avvio da parte delle istituzioni e degli attori comaschi, così da poter identificare i bisogni più impellenti e ipotizzare gli interventi da mettere in atto o da programmare, in particolare alla luce delle risorse rese disponibili a livello regionale (in particolare con la legge regionale n. 9/2020) ed a livello nazionale.

L’iniziativa regionale, denominata “Riparti Lombardia”, prevede lo stanziamento di 3 miliardi di euro per misure di sostegno agli investimenti e allo sviluppo infrastrutturale.

Sarà un’importante occasione di rilancio del sistema socioeconomico regionale, un passaggio fondamentale per il nostro e per tutti i territori lombardi.

L’incontro di oggi è stato pensato come momento in cui gli attori socioeconomici della provincia di Como hanno cominciato a ragionare sulle linee strategiche da finanziare nei prossimi anni, sulle azioni necessarie a garantire la tenuta e lo sviluppo del nostro sistema.

Il piano per il rilancio della nostra regione deve essere scritto insieme: serve una visione a 360°, dal basso, che supporti il decisore politico.

All’inizio dell’incontro odierno Unioncamere Lombardia ha analizzato il nuovo quadro economico di riferimento, con l’utilizzo dei dati provenienti dall’indagine congiunturale regionale, basata sulle risposte di oltre 3.000 imprenditori lombardi, di cui circa 300 comaschi.

Sono state poi condivise informazioni sul mercato del lavoro, sul disagio sociale, sulla situazione degli Enti territoriali.

A seguire, in un giro di tavolo sono state descritte brevemente le principali iniziative già assunte a livello territoriale in risposta alla crisi sanitaria e socioeconomica, con l’esposizione di alcune progettualità e piani di intervento in corso.



Print Friendly and PDF