Le Notizie di Confartigianato Como

Informazioni per le imprese    Notizia generale

EMERGENZA COVID-19: IL MONITORAGGIO DELLE SITUAZIONE DI DISAGIO ECONOMICO DELLE IMPRESE
La richiesta di collaborazione alle imprese per segnalare episodi di infiltrazioni malavitose nelle aziende

Gentili Associati,

 

La Questura di Como ha avviato un canale di consultazione con le organizzazioni economiche e del lavoro della provincia di Como. Anche Confartigianato che da sempre ha consolidato un ottimo rapporto con le Istituzione e in particolare con la Questura e le forze dell’ordine, ha accolto la richiesta di rafforzare il monitoraggio del disagio sociale ed economico e porre in essere sul territorio attività di prevenzione e contrasto di eventuali forme di illegalità conseguenti all’emergenza da COVID-19

 

Nella condizione di emergenza che stiamo vivendo, anche le imprese piccole rischiano di esporre le loro debolezze e di cadere nelle reti della criminalità organizzata intenta a sfruttare in modo malavitoso questa straordinaria situazione, approfittando di situazioni di fragilità economica e di deficit di liquidità per concedere prestiti a tassi di usura anche con l’obiettivo di appropriarsi delle attività delle loro vittime.

 

Milioni di piccolissime, piccole medie imprese sono a rischio infiltrazioni di organizzazioni mafiose capaci di adattarsi, riciclarsi e farsi trovare pronte in ogni circostanza.

La Questura di Como segnala in particolare i settori più a rischio come la ristorazione, l’alberghiero, i negozi in franchising, i piccoli supermercati, la filiera agroalimentare, ma il pericolo di queste infiltrazioni è in agguato per chiunque e per qualsiasi dimensione imprenditoriale.

 

Confartigianato invita tutti gli imprenditori a farsi parte attiva con la loro Associazione, nel segnalare tentativi, casi dubbi o certi di avvicinamento di soggetti di questo tipo alla vostra realtà o a quella della vostra filiera produttiva, in modo da attivare immediatamente le Forze di Polizia al che provvedano ad affrontare ed eliminare eventuali intromissioni criminali nel tessuto produttivo provinciale.

Confidiamo pertanto nella sensibilità e nel coraggio degli imprenditori associati a denunciare eventuali casi e condizioni sopra descritte, inviando una mail al seguente indirizzo direzione@confartigianatocomo.it garantendo nel contempo la massima riservatezza dei dati inviati.

 

Contiamo nella vostra attenzione, assicurandovi che anche in questo delicato frangente Confartigianato sarà sempre al fianco dei propri associati.

 

Ringraziando per la cortese collaborazione ci è gradita l’occasione per porgere i più cordiali saluti.

 

 

                                                                                                                                             IL PRESIDENTE

                                                                                                                                         Rag. Roberto Galli



Print Friendly and PDF